food · friendship · people · travel

I colori della primavera #5: una mimosa per quattro

Hej!

Buona festa della donna anche se in ritardo!!! ❤ ❤ ❤ ❤
Ho passato un fine settimana fantastico ,grazie anche a un sole splendente.

L’8 Marzo sono andata a trovare una mia amica che vive a Spezia e, per ringraziarla per l’ospitalità, le ho portato una Torta mimosa. Era la prima volta che la facevo ed è venuta buonissima! Il Pan di Spagna è lievitato benissimo e la crema era buona e leggera. (Un pan d spagna del genere probabilmente mi riverrà tra una 10ina d’anni ahahahahah).

11051948_10205079077849462_7283531375121897252_n

La mia giornata comincia con una levataccia per prendere il treno. Quando vado in stazione ho la brutta abitudine di guardare gli arrivi e non le partenze (quindi c’è sempre il 50% di possibilità che sbagli treno). In Toscana il vento dei giorni precedenti aveva messo in ginocchio diverse città ed ho avuto paura di non poter partire, e invece non è stato così. Il viaggio è stato breve e appena arrivata sono stata accolta dal sorrisone della mia amica (tipo le sono saltata addosso, ma va bene così).
Dopo aver fatto una bella colazione abbondante , a base di ottime focaccine e sfoglie fatte dalla sua mamma (e dopo che gli ho quasi finito la crema di nocciole), ci siamo dirette alla fermata del pullman per andare a….Porto Venere.
IL-PARADISO-ESISTE. 

DSCN0136
Vista mozzafiato, casine tutte colorate in riva al mare, stradine piccole molto caratteristiche, dalla sommità di una collina dove si trova una chiesetta si gode di una vista bellissima. Il fatto che fosse una bella giornata è stato d’aiuto. La mia amica mi ha fatto girare tutta la cittadina, abbiamo visto la “Grotta di Byron” e fatto molte foto. Un signore ci ha offerto un assaggino del pesto appena fatto: quello dei supermercati in confronto è pappetta.

Dopo aver finito il nostro tour, siamo tornate a Spezia dove per pranzo ci ha raggiunte un’altra ragazza. Dopo pranzo abbiamo fatto un giro per Spezia e alle 17 ci siamo dirette a Le Terrazze(insieme a un’altra ragazza ancora), dove abbiamo visto…..KNAM.

11026517_10205078680919539_632029518_n
Ebbene sì, il famoso cioccolataio era in visita per premiare 6 pasticcere del posto. Ho avuto la fortuna di assaggiare un cioccolatino , ma la fila per gli autografi e il selfie era interminabile.
(ps: sappiate che anche dal vivo mette molta ansia ahahahahhah)

Siamo tornate a casa stanche morte e con la pancia bella piena! Ma fortunatamente lo stomaco dei dolci non è mai troppo pieno 😉

Il giorno dopo sono tornata a casa e ho avuto un viaggio piuttosto scomodo causa i famosissimi “100 giorni”(all’esame di maturità). Un caos.
Ma ne è valsa davvero la pena.

Annunci
food · san valentino

I colori del Carnevale #4: rosa, cuore di nonna

La festa tanto temuta è arrivata.
14 febbraio: SAN VALENTINO.
Qua a Pisa ha piovuto tutto il giorno, è stata davvero una giornataccia!

Devo dire però che quest’anno non ho visto né tantissime foto di coppiette o di regali, né stati acidini su coloro che festeggiano questa “ricorrenza” e questa è una cosa positiva. La mia giornata l’ho passata ascoltando canzoni e cucinando.
La mattina ho preparato questa buonissima Torta alle mele e spezie (la ricetta è presa da FRESCHI DESSERT di CARLA BARDI e prevedeva anche ribes rossi essiccati, ma non mi piacciono molto) mentre guardavo un film in bianco e nero sulla Rai 3 (molto meglio i film drammatici/romantici in bianco e nero che quelli di oggi, o per lo meno li preferisco io 🙂 ).

DSCN0070
Ancora una volta il risultato è stato (logicamente) diverso rispetto a quello presentato dalla ricetta e questo mi ha fatto un pochino intristire. Però la torta è piaciuta molto alla mia famiglia tanto che hanno fatto quasi tutti il bis.

Perché cuore di nonna?
Mi sono scervellata per cercare un dolce per san Valentino non troppo laborioso.
Cioccolato o non cioccolato?
Uso le fragole anche se non è stagione?
Dolce al cucchiaio, torta o crostata?
Avrò cambiato idea circa 5 o 6 volte e alla fine ho optato per qualcosa di più “salutare” con mele e spezie. Le torte di mele mi ricordano nonna e, dato che ieri sera abbiamo cenato in famiglia tutti insieme, ho deciso alla fin fine di preparare questo dolce.

DSCN0072

Ingredienti:
per la torta:
4 mele Granny Smith sbucciate, private del torsolo e tagliate a cubetti ; 1 cucchiaino di cannella in polvere; 1/2 cucchiaino “mix 4 spezie”; 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere; 195 g di burro (meglio se salato); 300 g di farina; 1 cucchiaino di bicarbonato; 250 g di zucchero; 1 uovo grande; 60 g di noci sgusciate e tritate; 60 g di ribes rosso disidratato; 1/2 cucchiaino di sale

Per la Glassa:
500 g di formaggio spalmabile; 1,2 dl di miele; 1 cucchiaio di scorza d’arancia non trattata grattugiata; 1,2 dl di panna fresca; 300 g di zucchero a velo

Per la finitura:
1 cucchiaino di cannella in polvere; 60 g di noci sgusciate e tritate; 60 g di ribes rossi disidratati; 50 g di zucchero grezzo di canna

Procedimento:
Per la torta fate fondere 15 g di burro in una casseruola, aggiungete le mele, coprite e fate cuocere a fuoco basso per 15-20 minuti, mescolando. Togliete il coperchio e fate asciugare il liquido di cottura per 5 minuti. Schiacciate le mele con una forchetta fino a ottenere una purea e lasciatela raffreddare.
Scaldate il forno a 180° C. Rivestite di carta forno 2 stampi di 20 cm di diametro. Setacciate la farina con la cannella, il mix di spezie, i chiodi di garofano, il bicarbonato e il sale in una terrina. Montate il burro rimasto e lo zucchero con le fruste elettriche fino a quando saranno chiari e spumosi, quindi incorporatevi l’uovo. Con le fruste a bassa velocità inglobate metà del mix di farina seguito dalla purea di mele e dal mix rimasto. Completate con le noci e il ribes rosso e mescolate con un cucchiaio.
Suddividete l’impasto nei due stampi e fate cuocere per 40-45 minuti, o fino a quando uno stecchino infilato al centro della pasta uscirà asciutto. Lasciate intiepidire le torte per 10 minuti nello stampo, poi sformatele su una gratella per dolci e fatele raffreddare per un’ora. Per la glassa, montate tutti gli ingredienti con le fruste elettriche. Sistemate una torta su un piatto da portata, spalmatela con 1/3 della glassa, poi adagiatevi sopra la seconda torta e spalmate tutta la superficie, bordi compresi, con la glassa rimasta.
Mescolate tutti gli ingredienti per la finitura e sistemateli sulla superficie della torta e servite.

Anche se in ritardo, ancora Buon San Valentino.
70561-2
tumblr_m566bkx53e1qc2reuo1_1280

food

Un sabato grigio

Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove su i pini
scagliosi ed irti,
piove su i mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
su i ginepri folti
di coccole aulenti,
piove su i nostri volti
silvani,
piove su le nostre mani
ignude,
su i nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l’anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
t’illuse, che oggi m’illude,
Ermione.

Sabato 17 gennaio.
Fuori è nuvoloso, tira vento forte e il paese è completamente deserto (non che normalmente sia diverso). E’ una di quelle giornate che ti invoglia a stare a letto tutto il giorno e senza fare niente (sfortunatamente non è possibile).
Nelle giornate come oggi amo bere qualcosa di caldo(cioccolata, tè caldo, tisana ecc) , al riparo, magari anche in compagnia, mentre guardo fuori dalla finestra il cielo che si annuvola sempre più.
Se poi a tenerci compagnia ci sono anche dei biscottini dal cuore morbido al cioccolato e dei biscottini dolci al limone, ancora meglio.

DSCN3757

Chocolate crinkles
Ingredenti: 
230 g Cioccolato fondente, 200 g Farina 00, 100 g Zucchero, 60 g Burro ,2 Uova (grandi), 1 bustina di Vanillina, 1 cucchiaino raso di Lievito per dolci, Zucchero a velo, Zucchero semolato, un pizzico di sale

Procedimento:
Sciogliete a bagnomaria il cioccolato (a pezzetti grossolani) col burro. Togliete dal fuoco e mettete da parte. In una bacinella, sbattete con le fruste elettriche le uova e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite il cioccolato e miscelate il tutto. A parte, setacciate la farina, il lievito, la vanillina ed il sale; mischiate il tutto. Aggiungetegli ingredienti solidi al cioccolato e mescolate velocemente finché il composto non sarà omogeneo, non oltre perché il composto deve essere lavorato il meno possibile. Fate riposare il composto in frigo (almeno 4 ore, meglio se una notte. Io l’ho messo per 1 o 2 ore nel congelatore). Accendete il forno ventilato a 160°. Riempite due bacinelle con lo zucchero (a velo e setacciato, separatamente) e prendete il composto dal frigo. Servitevi di un cucchiaio (oppure l’attrezzo per raccogliere il gelato) e formate delle palline di circa 3 cm di diametro. Lavoratele con le mani il meno possibile altrimenti riscalderete troppo l’impasto e il cioccolato si scioglierà. Passate ogni pallina nello zucchero semolato, poi in quello a velo (finché non sarà completamente ricoperta, abbondantemente). Disponete tutte le palline, ben distanziate tra loro, su di una teglia ricoperta con carta forno. Cuocete per circa 8-10 minuti. Fateli freddare su una gratella e servite tiepidi o freddi.

Biscottini dolci
Ingredienti:
500 g di farina, 200 g di zucchero, 250 g di burro, 1 uovo, 1 bustina di vanillina, 250 g di cioccolato fondente, sale

Procedimento: Disponete a fontana la farina e lo zucchero e mettete al centro il burro ammorbidito, un pizzico di sale, l’uovo e la vanillina. Impastate, date al composto la forma di un panetto, avvolgetelo in pellicola per alimenti e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti in frigorifero. Riprendete l’impasto e stendetelo formando uno strato spesso circa mezzo centimetro.
Con gli appositi tagliabiscotti ricavate stelle, cuoricini o altre forme. Trasferite i biscotti sulla placca del forno foderata con l’apposita carta e cuocete a 180°C per 15 minuti. Sfornate e fate raffreddare.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e immergetevi i biscotti per metà, lasciandoli riposare finché il cioccolato non si sarà rappreso.

 

Senza categoria

Pancake con crema di cioccolato alla cannella

Pancake con crema di cioccolato alla cannella

DSCN0063

Il 14 avrò un esame e il 15 penso proprio che mi preparerò dei pancake per premiarmi e in caso di bocciatura per consolarmi. ;__;

x 4 persone:
150ml di latte
3cucchiai di zucchero
1 uovo
100g di farina bianca 00
1/2 bustina di lievito per dolci
1/2 baccello di baniglia
20g di burro
sale

per la crema:
150g di cioccolato fondente alla cannella
50ml di panna fresca

Procedimento:
Mettete la farina e il lievito in una terrina con un pizico di sale. Unite l’uovo, lo zucchero e i semi estratti dal baccello di vaniglia; versate il latte e frustate energicamente fino a rendere la pastella liscia e omogenea. Lasciate riposare per 20 minuti al fresco.

Tritate il cioccolato e fondetelo a bagnomaria insieme alla panna, mescolando spesso con un cucchiaio d legno. Lasciate intiepidire fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Scaldate una padella antiaderente leggermente unta di burro e versatevi 1 cucchiaio di pastella al centro, mantenendo la fiamma bassa.

Fate cuocere per circa 3 minuti, girando il pancake appena risulterà dorato alla base. Cuocete ancora per 2 minuti e ripetere l’operazione fino a esaurimento della pastella. Alternate nei piatti i dischetti di pancake alla crema di cioccolato alla cannella e servite.

consiglio: solitamente metto gli ingredienti secchi tutti da una parte e quelli liquidi dall’altra. Inoltre separo albumi da tuorli, monto gli albumi bene e li incorporo alla fine.